trasporto-iva-ivaestero-imponibilità

A partire dal 1° gennaio 2022, i servizi di trasporti internazionali effettuati da sub-trasportatori e da sub-vettori sono imponibili Iva nella misura ordinaria. Più precisamente, le prestazioni di trasporto internazionale di beni usufruiscono del regime di non imponibilità Iva solo se rese: all’esportatore; al titolare del regime di transito o della temporanea importazione; all’importatore (sempre...

20 Novembre 2020

Capita spesso che l’impresa si trovi ad acquistare beni da un soggetto privato, non titolare di partita iva, e si ponga conseguentemente dubbi circa la documentazione necessaria, la registrazione da porre in essere e la possibilità di dedurre il relativo costo. Chiariamo, innanzitutto, che l’impresa che acquista beni da privati, nell’esercizio della sua attività, rispettando...

14 Gennaio 2020

La legge di bilancio 2020, in luogo del super ed iper-ammortamento, ha introdotto, per il 2020, un nuovo incentivo per gli investimenti in beni strumentali nuovi; stop alle deduzioni dal reddito d’impresa con riconoscimento di un credito d’imposta dal 6% al 40% del costo di acquisizione del bene. Per vedersi applicato tale nuovo credito d’imposta...

L’Agenzia delle Dogane con un’apposita comunicazione ha reso pubblico che la “Nota di orientamento sul recesso del Regno Unito e questioni connesse alle dogane in caso di mancato accordo” è stata ora pubblicata, nel sito dell’Unione Europea, nella versione italiana. Tale documento contiene l’informativa utile a definire come intrattenere relazioni con il Regno Unito a...

https://methastudio.it/wp-content/uploads/2019/07/autofattura-e-reverse-charge-indicazioni-agenzia-delle-entrate.jpg

L’agenzia delle Entrate con la circolare 14/E/2019 torna a fornire chiarimenti relativamente all’inversione contabile, rilevando una chiara distinzione fra autofattura e integrazione del documento. In particolare, l’Amministrazione Finanziaria stabilisce di ricorrere all’autofattura in due casi: l’emittente non è il cedente, ma il cessionario del bene che assolve l’imposta in luogo del primo (es. compensi corrisposti...

4 Luglio 2019
https://methastudio.it/wp-content/uploads/2019/07/fattura-elettronica-differit-1178x640.jpg

Con riferimento alle fatture elettroniche differite, la circolare 14/E/2019 dell’Agenzia delle Entrate stabilisce che esse possono riportare la data dell’ultimo DDT relativo a più operazioni intercorse con lo stesso cliente nell’arco dello stesso mese. Trattandosi di una facoltà e non di un obbligo, nel campo “Data” della fattura differita potrà, quindi, essere indicato l’ultimo giorno...

https://methastudio.it/wp-content/uploads/2019/07/data-emissione.png

Con la circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 14/E del 17.06.2019 sono stati forniti dei chiarimenti relativamente all’emissione delle fatture elettroniche. In particolare, è stato stabilito che per la fattura immediata, la data del documento è la data di effettuazione dell’operazione, mentre la data di trasmissione è quella individuata dal SDI. Non è necessario, quindi, riportare...

Dal 31 marzo 2019 cambiano le regole per gli acquisti e le cessioni da e verso il Regno Unito a seguito dell’uscita di quest’ultimo dall’Unione Europea. I rapporti che saranno stabiliti con la Gran Bretagna non saranno più considerati intracomunitari bensì importazioni ed esportazioni. Tale cambiamento comporta: – per gli acquisti, il pagamento dell’Iva all’importazione,...

https://methastudio.it/wp-content/uploads/2019/03/dubbi-FE.jpg

(*) Contributo pubblicato sul numero di febbraio 2019 di “Aspettando l’Unione” – Ugdcec di Vicenza Sono trascorsi quasi due mesi dall’avvio dell’obbligo di fatturazione elettronica e lo scoglio della prima liquidazione iva, almeno per i contribuenti mensili, è stato superato. E’ quindi possibile fare un primo punto della situazione ed evidenziare alcuni punti critici nei...