faq-agenzia-riscossione

L’ultimo aggiornamento delle Faq sulle misure introdotte dai provvedimenti legislativi legati al Covid-19 in materia di riscossione porta la data del 2 luglio 2021. Viene chiarito che tutte le somme relative a cartelle di pagamento, sospese dall’8 marzo 2020 al 31 agosto 2021 dovranno essere pagate entro il 30 settembre 2021. Il “Decreto Rilancio” ha...

pexels-pixabay-53621-1200x675

In data 1° marzo 2021, è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge di conversione del cosiddetto “Decreto Milleproroghe” (DL. 183/2020) ovvero la Legge del 26 febbraio 2021, n. 21. La Legge prevede nuovamente la possibilità di convocare le assemblee per l’approvazione dei bilanci al 31/12/2020 nel maggior termine di 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio,...

cartelle riscossione

L’emergenza Covid-19 e le conseguenti pesanti ricadute economiche fermano ancora una volta l’attività dell’Agenzia delle Entrate Riscossione. In attesa di interventi più incisivi nel decreto Ristori 5, il D.l. n. 3 del 15 gennaio dispone l’ulteriore proroga, dal 31 dicembre al 31 gennaio 2021, dei termini per la notifica degli atti di accertamento, di contestazione, di irrogazione delle sanzioni, di recupero...

Il Decreto Rilancio prevede ulteriori disposizioni di sospensione e proroga dei versamenti e degli adempimenti fiscali. In particolare, viene unificato e differito al 16/09/2020 il termine per effettuare, in un’unica soluzione, oppure in un massimo di 4 rate mensili di pari importo a partire dal 16/09/2020, i versamenti fiscali e contributivi che sono stati sospesi...

Con il dilagarsi dell’epidemia del Coronavirus molte società hanno avvertito l’esigenza di differire i termini per l’approvazione del bilancio relativo all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2019. La difficoltà nel programmare riunioni, da realizzarsi in via telematica o garantendo la necessaria distanza di sicurezza interpersonale, tra amministratori, sindaci e revisori, unita all’assenza del personale amministrativo dagli...

Il decreto “Cura Italia” ha modificato la disciplina del credito d’imposta per investimenti pubblicitari, introducendo regole straordinarie per il 2020. È stato previsto che il credito d’imposta spetterà nella misura del 30% del valore complessivo degli investimenti pubblicitari effettuati nel 2020, venendo meno quindi la vecchia previsione che riservava il credito d’imposta esclusivamente agli investimenti...